You: pareri e attese sulla prima stagione

Qualche giorno fa ho concluso la prima stagione di You. Da poco infatti è arrivata la notizia per il rinnovo per una prossima stagione dato il successo avuto su Netflix, complice il freddo o l’influenza ma questa serie va vista. Soprattutto per chi ama la suspance e i thriller psicologici.

you_(tv_series)_intertitle

Fin dal pilot ho capito che era una serie meritevole, poi con il procedere delle puntate ho realizzato che stavo entrando in empatia con i personaggi. Mi ha ricordato vagamente Bates Motel o qualche episodio di Criminal Minds. You scava nella psicologia umana e nei suoi abissi, portando lo spettatore a un crescendo di tensione psicologica fino al climax del decimo episodio finale.

you-finale-4.jpgAll’inizio pensavo che Joe il libraio, protagonista maschile, potesse affascinarmi con l’arma della seduzione che è il male. Ma ai miei occhi non è né bello né dannato. È solo un tipo che può piacere per gli occhioni scuri o il fisico asciutto. E che può attirare per quella personalità conturbante, misteriosa e colta, ma che con l’andare del tempo… inquieta. L’attore, Penn Badgley, è riuscito a rappresentare perfettamente il Joe stalker, quello tenero e innamorato di Beck, quello vendicativo, e infine quello serial killer. L’unico che ci aveva visto giusto è stato il padrigno alcolizzato e violento del vicino di casa Paco, che però è stato ucciso da Joe e porterà i suoi sospetti (fondati) nella tomba. Nell’ultimo episodio abbiamo potuto vedere la vera essenza di Joe, spogliato da quel costume che si era cucito addosso e completamente sincero con sé stesso e con Beck che finalmente si trova davanti alla realtà. Un sociopatico con i fiocchi, che però mi fa riflettere su un punto. Forse il mostro che abita nella sua anima è stato creato dalla gabbia che tanto ama. Il suo tutore in gioventù lo ha reso quello che oggi, con le stesse parole che lui ha usato con Beck per “farla ragionare”. Che tipo di persona sarebbe diventata Joe se fosse stato seguito fin da piccolo?

you_101_08292017_jm_1287.jpegGuinevere Beck non l’ho potuta digerire dal primo episodio. Bella, intelligente, ma confusa. Anche lei con dei problemi a mio avviso dovuti all’insicurezza, ma pur sempre squilibrata. Calamita per i sociopatici. Prima la migliore amica Peach anche lei vittima della vita (la separazione dei genitori e il tenore di vita da ricca sfondata e viziata) e poi Joe i quali si sono sfidati apertamente in una guerra il cui bottino era l’amore di Beck. Persa in partenza da Peach e vinta da Joe, ma si è dimenticato – come ha fatto non posso ancora crederci! Un piccolo particolare ricolmo di DNA, il vasetto di vetro in cui ha urinato la notte dell’omicidio di Peach. Sarà sufficiente ad incastrarlo? Comunque solo all’ultimo episodio ho apprezzato Beck, il suo coraggio e il suo sangue freddo contro Joe, che l’ha portata a scappare dalla sua trappola… o quasi. Io penso che non sia morta, che magari sia imprigionata chissà dove. Bell’interpretazione per l’attrice Elizabeth Lail.

I personaggi ricorrenti della serie mi sono piaciuti tutti, con personalità e caratteri differenti. Quello che emerge su tutti è Paco, un ragazzino con la voglia di leggere e proteggere la sua mamma, che Joe abbia creato un nuovo mostro rendendolo complice dell’omicidio del patrigno?

Le domande che mi si affollano nella mente sono tante. Ma quella più grande è, cosa cavolo ci fa qui e soprattutto “viva” Candace? La scena in cui è entrata in libreria è stato il top, degno finale per una serie che mi ha fatta stare con il fiato sospeso per tutto il tempo.

finale-you-netflix-740x350

P.S. E il povero dottor Nicky? Possibile non abbia capito che Joe fosse pazzo? Solo a me ricorda il dottor Brown di Everwood?

Voto serie: 9

 

Pubblicato da clickilblog

Questo è un blog personale che nasce dalla mia passione per le serie tv, americane per la maggior parte. Le ho seguite da sempre, prima in televisione con il sacrosanto appuntamento settimanale o giornaliero...

2 pensieri riguardo “You: pareri e attese sulla prima stagione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: